Cefalea

Calmare lo stress in 7 minuti

La tensione, la preoccuazione, l’attività e la stanchezza sono parte della vita di molte persone.

Lo stress non è la causa fondamentale, ma sicuramente aumenta e amplifica la rigidità articolare della colonna vertebrale, la tensione muscolare diffusa, i disturbi legati alla digestione, all’umore, alla libido, alle capacità mentali, all’abbassamento delle difese immunitarie che alterano la qualità della vita della persona.

Ecco un regalo per te,

Una sequenza di 3 esercizi contro lo stress che durano solo 7 minuti.

Tu puoi permetterti di dedicare 7 minuti al giorno per te stesso? vuoi sapere cosa fare in quei 7 minuti per avere come risultato un piacevole effetto di ripristino delle energie e migliore libertà di movimento del corpo?

L’unica cosa che puoi fare è cominciare, stenditi a terra (non sul letto) sopra un tappeto, e fai questi esercizi per 7 minuti.

Iniziamo dalla torsione della zona lombare:torsione studio fisios

  1. gambe piegate e piedi uniti, ruota le ginocchia da un lato fino al punto di tensione, espirando (butta fuori l’aria), non forzare, un pò alla volta ripetendo l’esercizio andrà meglio. Torna al centro, i piedi sono uniti sulla linea centrale del corpo, ora ruota dall’altro lato espirando (butta fuori l’aria dalla bocca). Esegui questo esercizio con calma per 10 torsioni. Si tratta di un esercizio che muove la zona lombare, allungando i muscoli, da una distensione progressiva anche al sistema neurale, portando flessibilità e calma a tutte queste strutture.20160912_1010272. in posizione eretta, posiziona i piedi come nella foto: il ginocchio posteriore è steso e il tallone spinge continuamente contro il pavimento, mentre le braccia si allungano verso l’alto, le mani giunte continuano a spingere verso il cielo. Mentre tieni la posizione di allungamento verso l’alto con le mani e verso il basso con il tallone del piede posteriore, fai attenzione alla tua respirazione: mentre inspiri non aumentare la tensione delle spalle verso l’alto, cala la tensione delle spalle e cerca una inspirazione “di pancia”; allunga la espirazione di qualche secondo, senza spingere, lascia semplicemente che l’aria esca  per più tempo, immaginando che il costato scenda verso la pancia. Allunga il tempo della espirazione senza aumentare la tensione. Quando l’aria è finita puoi iniziare la inspirazione. Questa tecnica è molto apprezzata dalle persone che hanno un alto livello di tensione e stress perché la spinta attiva delle mani verso il cielo e del piede verso il pavimento li fa sentire attivi, come se scaricassero le tensioni al di fuori di se stessi. Allo stesso tempo le respirazioni così eseguite facilitano l’attivazione del sistema nervoso parasimpatico (quello della calma). L’esercizio va ripetuto per 7 respirazioni complete con il piede destro indietro, e 7 respirazioni complete con il piede sinistro indietro..allungamento fisios3. dalla posizione quadrupedica, siediti sui talloni e allunga le mani avanti, avvicina la fronte al pavimento. Fermati e respira 5 volte profondamente, senti le costole che si muovono ampiamente, questa respirazione sta mobilizzando la schiena e calmando il sistema nervoso. Dopo 5 respiri puoi avanzare di qualche centimetro con le mani e allungare ancora la colonna. Respira altre 5 volte con calma.

(Se senti dolore o rigidità durante il movimento puoi continuare a ripetere il movimenti per altre 5 volte e potresti osservare un miglioramento dei sintomi, in questo caso puoi continuare gli esercizi; se invece vedi che il dolore peggiora interrompi l’esecuzione dell’esercizio e rivolgiti ad un fisioterapista per un trattamento specifico).

Ora i 7 minuti sono trascorsi, puoi decidere di dedicarti ad altro o ripetere un atro ciclo di esercizi per calmare e mobilizzare il sistema nervoso, facendo più attenzione alla respirazione che diventa più lenta e più profonda.

Spesso durante il trattamento fisioterapico dei miei pazienti sento il tessuto del corpo (la pelle e i tessuti sottostanti) teso e imbrigliato, non si tratta solo di una contrattura muscolare, i tessuti del corpo sono coinvolti in profondità nella tensione che prova quella persona.

Certo, ci sono periodi della vita più o meno stressanti, ma per alcuni lo stress è un atteggiamento costante. Queste persone si abituano alla loro tensione e quando essa sfocia in un dolore allora decidono di curarlo e scoprono quanto sono rigidi e tesi, come in uno stato di allarme del corpo.

Decidere di rilassarsi non è così automatico!!! Non è detto che a fronte della volontà di cambiare atteggiamento una persona abituata ad un certo schema, riesca immediatamente a innescare un atteggiamento di fantastico riposo, recupero delle forze e della buona energia fisica. Consideriamo inoltre che la vita ogni giorno si presenta con tutte le sue belle attività e gli impegni da rispettare.

Il ripristino delle energie si può e si deve avere ogni giorno e non solo nei giorni di festa e di ferie!! Ma Come fare?

Oltre al dolore muscolo-articolare, ti porta un abbattimento delle energie, delle capacità di recupero fisico e tendenza alla infiammazione a causa di uno stile di vita molto attivo.

Prenditi cura di te stesso, contattaci per una valutazione fisioterapica al 3382305485

Questa sequenza fa parte del Programma GiustoTono